Un sito per spiegare il WebQuest

Università degli Studi di Lecce

| Salvatore Colazzo | Apprendereonline |   

Home |

Spunti storici

I pregi del Webquest

Dodge sul Webquest

March sul Webquest

Webquest sulla Cina

Software costruttivisti

Tassonomia di Bloom

Approfondimenti

Glossario

Risorse utili

Glossario

Apprendimento cooperativo - Le tecniche dell'apprendimento cooperativo mirano a utilizzare le potenzialità educative dell'interazione tra studenti, allo scopo di elevare il livello del rendimento scolastico. Alcuni studi hanno verificato ampiezza e limiti dell'efficacia dei diversi modi di condurre la classe (cooperativo, competitivo e individualistico) sull'apprendimento. Tali ricerche dimostrano che le esperienze di apprendimento cooperativo procurano forme di apprendimento più efficaci in tutti i livelli di età, in tutte le materie e in quasi tutti i compiti scolastici. Il principale merito dell'apprendimento cooperativo, comunque, va cercato nelle competenze metacognitive che promuove. Il pensiero critico, divergente, ipoteco, analogico trae particolare giovamento dalle attività di apprendimento cooperativo.
------------
Per approfondire:
- Visitare il sito http://www.scintille.it che dedica una sua ampia sezione all'apprendimento cooperativo. Il sito, peraltro, raccoglie esperienze e materiale didattico ispirati ai principi dell'apprendimento cooperativo.

Costruttivismo - Secondo le teorie costruttiviste l'apprendimento è il risultato di una attitudine intenzionale alla costruzione del significato a partire da dati informativi ed esperienziali. L'apprendimento ha natura essenzialmente strategica, quindi deriva dalle capacità del soggetto di autoregolare la propria condotta conoscitiva, sulla base di motivazioni ed interessi personali. Specie di fronte a compiti di apprendimento complessi lo studente ricorre a forme di ragionamento che, aggiungendo informazioni e riorganizzando le informazioni esistenti, lo fanno pervenire al raggiungimento dell'obiettivo di risolvere situazioni problematiche. Secondo il costruttivismo l'apprendimento è fortemente condizionato da fattori legati al contesto ambientale in cui avviene. Assumono quindi un ruolo non sussidiario la cultura, la tecnologia, le prassi didattiche, le influenze del gruppo. Parimenti capaci di influenzare l'apprendimento appaiono le condizioni motivazionali ed emotive che lo sorreggono. I fattori motivazionali ed emotivi mostrano la capacità di avere un impatto decisivo sulla disponibilità ad apprendere. Da un punto di vista psicologico, il costruttivismo concepisce il Sé come un'entità di relazione, contrassegnata dalla continuità della nostra attività di differenziazione e relazione e dalla intuitiva certezza della attribuibilità a noi della nostra esperienza.
----------
Per un approfondimento, in particolare di quest'ultimo aspetto, si consiglia la lettura dell'articolo di Ernstvon Glasersfeld, Il costruttivismo e le sue radici, reperito (ricerca del 14.06.2003) all'indirizzo internet:
http://www.oikos.org/voncostrutt.htm

Per un approfondimento delle dimensioni pedagogiche si rimanda ad un sito che raccoglie alcune interessanti risorse sull'argomento:
http://www.oppi.mi.it/equipe/IAD/sitografia/costruttivismo.htm#Costruttivismo

Mentalità - Il concetto nasce nell'ambito della scuola storiografica de "Les Annales". Per mentalità gli storici de "Les Annales" intendono il contenuto impersonale dei pensieri, quello strato di idee che costituisce il livello quasi-immobile di una società. Secondo la definizione di George Duby, la mentalità è "ciò che si rannicchia in fondo alle coscienze individuali, ad un livello inferiore al pensiero attivo", si tratta propriamente di un "magma disordinato e tuttavia coerente di idee accettate, di ordini, di figure apparentemente vaghe ma le cui assautre sono tuttavia abbastanza solide da costringere le parole ad associarsi in questo o quel modo, che insegnano a comportarsi in certi modi e su cui si trova esposta la totalità di una visione del mondo" (G. Duby, Orientamenti delle ricerche storiche in Francia: 1950-1980, in Medioevo maschio, trad. it. Laterza, Roma-Bari, 1988, p. 239).

Sito dinamico - Un sito è dinamico quando i contenuti delle pagine che lo compongono  cambiano in funzione delle scelte dell'utente. Un sito dinamico è  collegato a degli archivi o database sicché i contenuti esibiti sono il risultato della interrogazione di questi archivi. Per la realizzazione di un sito dinamico è  richiesto un utilizzo di conoscenze di programmazione.

Webquest - Attività di ricerca guidata, in cui gli allievi, organizzati in gruppo, applicando una logica indiziaria, reperiscono informazioni in internet utili alla realizzazione di prodotti (un ipertesto, una guida cartacea, un giornale, un e-zine...), che si configurano come risultato della capacità dei discenti di elaborare autonomamente le informazioni da essi stessi trovate.

Valid HTML 4.0! Valid CSS!

© 2003 Amalteaonline - Tutti i diritti sono riservati. | Developed by: c:\cosimo\manfreda>